Cerca
  • Arianna

Cordio: un primo sguardo al suo “Paradiso” di note e parole


Pierfrancesco Cordio

Si è svolto venerdì 17 novembre a Bergamo il primo live di Pierfrancesco Cordio, un giovane cantautore italiano che ha iniziato a farsi strada nel panorama musicale aprendo i live dell’articolato ed emozionante Vietato Morire Tour di Ermal Meta.

L’artista nonostante la sua giovane età dimostra una grande presenza scenica, è apparentemente timido, ma non appena le sue mani toccano i tasti bianchi e neri del pianoforte e le note iniziano a propagarsi nella sala, coinvolge il pubblico, ci dialoga molto ed emoziona.

Cordio decide di proporre brani che portano la sua firma già noti al pubblico, cover e arricchisce la scaletta con brani inediti.

Incuriosisce il pubblico sottolineando più volte che il disco è in lavorazione e che al suo interno ci saranno pezzi molto interessanti, senza però svelare troppo.

Sul palco non era solo, ad accompagnarlo alla chitarra e ai cori c’era Simone Pavia, al basso Mattia Mosconi e un percussionista che ha contribuito a rendere più festosa l’atmosfera.

Sono state proposte tre cover: “Come mi vedono gli altri” di Luigi Tenco che secondo il cantautore “non trova una forma per esprimere un pensiero, esprime il pensiero”, “la descrizione di un attimo” dei Tiromancino e “Voodoo Love” di Ermal Meta.

Non poteva di certo mancare un ringraziamento speciale ad Ermal, nei confronti del quale si definisce infinitamente riconoscente “ci sarebbero interi libri da scrivere”.

La conclusione del concerto è stata sicuramente molto emozionante, in quanto dopo essere rimasto solo sul palco ha cantato un brano molto significativo, con un testo profondo e in cui non viene assolutamente banalizzato un tema delicato: “Il Paradiso

Non ci resta che augurare buon viaggio a Cordio nel mondo della musica e speriamo di avere l’opportunità di ascoltarlo nuovamente il prima possibile.

#cordio #ermalmeta #bergamo