Cerca
  • Andrea

PIANO, VOCE ED EMOZIONI By CACCAMO


Si è svolto ieri sera a Firenze presso lo "Spazio Alfieri" l'ottava tappa del tour piano e voce di Giovanni Caccamo, tour che come lo stesso artista ha affermato segna sia la conclusione del progetto formato dagli album "Qui per te" e "Non siamo soli" sia il passaggio al nuovo lavoro in uscita nelle prime settimane del nuovo anno.

Sentir suonare qualcuno in un luogo intimo come quello dello Spazio Alfieri è sempre un'emozione unica, poi se sul palco trovi Caccamo con solo la sua voce e un pianoforte il successo è assicurato!

Sale sul palco un Giovanni più vissuto rispetto al periodo sanremese, barba lunga e cappello fanno pensare infatti ad un artista che negli ultimi mesi è stato rintanato a lavorare. È poi quando si siede che inizia la magia e il Giovanni di sempre viene fuori, le sue dita sfiorano i tasti bianchi e neri del pianoforte e le prime note si diffondono nell'aria: i primi due pezzi eseguiti estratti dall'ultimo album si mostrano con una nuova veste, infatti le parole di alcune strofe sono state cambiate donando agli stessi nuova vita.

Ma è al terzo brano che la maestria dell'artista viene fuori, infatti nonostante sia "un brano che fa paura e che molti hanno timore ad eseguire", Caccamo si mostra a suo agio nel proporre un tributo a Lucio Dalla con la sua Caruso e trasporta il pubblico su quella terrazza del Golfo di Sorrento.

La serata prosegue alternando alle canzoni (tra cui i brani duettati con Carmen Consoli, Malika Ayane e Deborah Iurato) momenti di dialogo con il pubblico durante i quali Giovanni risponde alle domande e racconta aneddoti su come sono nate alcune melodie, sul primo contatto indiretto da bambino con la Sugar di Caterina Caselli sua attuale produttrice o sull'emozione provata nel registrare parte del nuovo album negli studi londinesi di Abbey road.

Per la rubrica "se uno è bravo può cantare di tutto" e dopo aver ricordato l'esperienza come presentatore dello Zecchino d'Oro, Giovanni ha eseguito quattro celebri hit "quarantaquattro gatti" "il coccodrillo come fa?" "Il caffè della Peppina" "il valzer del moscerino" coinvolgendo anche il pubblico in sala e dimostrando così che queste canzoni non sono solo per i più piccoli. Arriva il momento di riflessione della serata, dopo aver ascoltato "Non siamo soli" infatti, il pubblico vede salire sul palco il frate amico dell'artista che lo ha accompagnato nel suo viaggio in terra santa (luogo in cui è nato il brano citato poco fa); oltre al brano, dopo questo viaggio, Giovanni è diventato ambasciatore per un progetto che punta ad aiutare una casa di riposo per gli anziani di Betlemme.

Siamo giunti alla fine, ultimo brano e dopo aver ringraziato il suo pubblico Caccamo esce dal palco, ma attenzione, gli applausi non hanno intenzione di cessare, così il cantautore siculo torna al pianoforte per tre ultimi brani: prima un tributo al suo altro mentore Franco Battiato , poi la canzone scritta per l'amica Emma Marrone e infine una spettacolare interpretazione di Halleluja.

Ora il concerto è veramente finito ma ci sono ancora minuti di emozioni per il pubblico, Giovanni infatti scende dal palco per salutare e fare foto con i suoi fans.

Ora non resta che aspettare la nuova musica ricca di positività e amore che presto potremmo ascoltare!

#concerto #musica #caccamo