Cerca
  • QBMusica

gIANMARIA: dopo X-Factor porto avanti il mio amore per la musica


Venerdì 14 gennaio è uscito “Fallirò”, l’Ep di debutto di gIANMARIA, il giovane cantautore rivelazione dell’ultima edizione di X Factor. Il disco, oltre i due brani già pubblicati (“I Suicidi” e “Senza saliva” ndr.), contiene sette tracce inedite che compongono un viaggio sonoro di formazione: un percorso introspettivo e sfrontato, capace di indagare così delle fragilità come dei sogni con uno stile personale ed unico.

Di seguito la tracklist completa:

1. I suicidi (prod. Bias)

2. Fallirò (prod. G. Manilardi e Bias)

3. Poeta (prod. Bias)

4. Rapporti&Piante (prod.Bias e G. Manilardi )

5. Senza Saliva (prod. G. Manilardi e Movimento)

6. Sassi alla finestra (prod. Bias)

7. ASTRONAUTI (prod. Eimgei e Bias)


Trovate la nostra intervista dopo la Slideshow!



Ciao gIANMARIA e benvenuto. Innanzitutto complimenti per aver raggiunto il secondo gradino del podio nell’ultima edizione di X Factor. Cosa ti porti via da quell’esperienza? Qual è il modo in cui la riassumeresti? Ciao! Grazie mille. Sicuramente mi porto via molte cose da X factor, ma le principali sono sicuramente le persone che hanno iniziato a fare parte della mia vita che ho conosciuto lì dentro e l’esperienza lavorativa tosta che è stata. Se dovessi riassumere quest’esperienza ai minimi termini ci sarebbero comunque 7 tappe, come le puntate. Mi sono portato a casa solo la musica dal programma in se. Il ritorno a casa da X Factor com’è stato? La tua vita in cosa risulta essere cambiata? Sei rimasto in contatto con gli altri concorrenti? Il ritorno è stato bello! Non pensavo avrei mai apprezzato così tanto tornare a casa. La mia vita è cambiata nel lavoro sicuramente, lavoro molto di più e ci sono più impegni, ma il mio modo di essere penso di no. Sono solo più serio. Certo che sì li sento spesso. Hai avuto modo di lavorare a stretto contatto con Emma. Qual è la cosa più bella che ti ha trasmesso e soprattutto, com’è stato avere un confronto con un’artista del suo calibro? La cosa più importante che mi ha trasmesso Emma è sicuramente che non bisogna mai dimenticarsi del motivo per cui si fa questo lavoro, cioè l’amore per la musica. Anche perché senno probabilmente non faremo nient’altro. Lavorare con lei, incredibile. Tanta esperienza. Sul palco hai avuto modo di far ascoltare inediti e cover. C’è un’esibizione che ti è rimasta nel cuore più delle altre? E più del giudizio dei giudici, hai avuto paura delle critiche del pubblico? Alexanderplatz sicuro. Solitamente se sto bene e non perdo la testa in cose stupide posso leggere commenti negativi ma non me la prendo. Ho passato momenti in cui ero meno a fuoco e più fragile, e mi pesava parecchio il riscontro del pubblico. Vicenza è nota nell’ultimo periodo in quanto è proprio da lì che vengono artisti come Sangiovanni e Madame. Che effetto ti fa sapere che la tua città è così proficua musicalmente? È figo, inspiegabile, una bella coincidenza.

Il tuo EP "Fallirò" contiene 7 brani con diverse produzioni, tra cui quelle di Bias e G. Manilardi. Quando scrivi, trai maggiore ispirazione dalle circostanze della vita reale o vai anche oltre quel che vivi in prima persona? C’è un artista che ti ispira maggiormente? Traggo ispirazione da tutto, dipende dal momento. Ultimamente forse sono più nel mondo dell’immaginario. Battiato fino ad ora. Tra i brani ormai editi, qual è quello che ti racconta maggiormente? Penso "Sassi alla finestra". È quello in cui parlo principalmente di me senza troppi giri di parole. C’è un messaggio nello specifico che ti preme mandare a chi ti segue e ascolta la tua musica? Grazie. A fine febbraio inizierà il tuo tour (di cui 4 date sono già sold out). Come sarà per te interfacciarti con chi ti segue? Puoi darci qualche indizio sulla tipologia di concerto a cui si assisterà? Il “live” penso sia il momento più bello di questo lavoro, quindi stupendo. No, non posso haha. Mi dispiace. Posso dire però che stiamo organizzando un bellissimo show. Per concludere, la domanda di rito: qual è l’augurio che fai a te stesso e alla tua musica? Che riesca a tenermi le cose che ritengo importanti per me, a me. Che viva per sempre, a lei.



BIOGRAFIA:

Classe 2002, gIANMARIA è un artista affamato di musica e arte. Nasce e cresce nella città di Vicenza, dove fin da giovanissimo inizia a comporre e registrare brani. Cresce con il cantautorato e si appassiona da giovanissimo all’hip hop italiano e internazionale. Approfondisce la collaborazione con produttori come Bias (Madame) e Movimento (Nashley) con cui sperimenta e lavora alla continua ricerca di un suono unico e che gli appartenga al 100%. Pubblicherà poi due nuovi singoli con loro “Mamma Scusa” e “Ascolta”. Sempre alla ricerca di nuova ispirazione, nei suoi lavori si sente forte l’influenza del punk e del pop inglese, dell’R&B americano, della musica urban francese. Al centro del suo percorso artistico ci sono le parole. Nelle canzoni si presenta crudo e reale esattamente come è fatto Gianmaria, la persona oltre all’artista.

A febbraio l’artista sarà live con la sua prima tournée Fallirò Tour 2022, prodotta e distribuita da Vivo Concerti, che a pochi giorni dall’annuncio ha già registrato il tutto esaurito: sono già sold out, infatti, le date di Treviso, Torino, Milano e Roma che raddoppia il suo appuntamento (venerdì 4 marzo, Largo Venue). E si aggiungono nuove date a Bologna (LINK, 16 marzo), Firenze (Viper, 7 marzo), Napoli (Duel Club, 10 marzo) e Bari (Demodè Club, 11 marzo).


CALENDARIO Fallirò Tour 2022:

venerdì 25 febbraio 2022 TREVISO @ NEW AGE CLUB - SOLD OUT

domenica 27 febbraio 2022 TORINO @ HIROSHIMA MON AMOUR - SOLD OUT

martedì 1 marzo 2022 MILANO @ MAGAZZINI GENERALI – SOLD OUT

giovedì 3 marzo 2022 ROMA @ LARGO VENUE - SOLD OUT

venerdì 4 marzo 2022 ROMA @ LARGO VENUE

domenica 6 marzo 2022 BOLOGNA @ LINK

lunedì 7 marzo 2022 FIRENZE @ VIPER

giovedì 10 marzo 2022 NAPOLI @ DUEL CLUB

venerdì 11 marzo 2022 BARI @ DEMODE’ CLUB


Intervista di: Flavia Paoli

Redazione: Simona Valentini e

Arianna D'Ambrogio